Dichiarazione di riuso, sempre più a portata di clic

Disponibili nuove e più semplici modalità di dichiarazione di riuso del software open source per la PA

condividi su

Ci siamo messi nei panni di una PA desiderosa di riutilizzare una soluzione disponibile a catalogo e abbiamo cercato di rendere più semplice il processo di dichiarazione di riuso.

Cosa è la dichiarazione?

La dichiarazione consiste nell’inserire il nome e il codice iPA del proprio Ente all’interno della lista delle PA che attualmente stanno utilizzando un dato software disponibile a catalogo. A partire da ottobre 2020 tutte le Pubbliche Amministrazioni devono effettuare questa dichiarazione, secondo quanto previsto dal Piano Triennale per l’informatica nella Pubblica Amministrazione.

Perché è importante fare la dichiarazione?

L’operazione di dichiarazione permette di mettere al corrente l’Ente cedente di chi stia attualmente utilizzando un determinato prodotto e consentire uno scambio di informazioni che può portare alla creazione di una vera e propria community intorno al codice open source in oggetto. Non solo, il processo di dichiarazione agevola il confronto anche con le altre amministrazioni che nel tempo hanno adottato la soluzione e che a loro volta hanno apportato ulteriori migliorie. E ancora: un numero considerevole di utilizzatori dello stesso software è un buon indicatore che permette di garantire maggiore attenzione e cura della soluzione, anche da parte del Team di Developers Italia, a vantaggio di tutti.

Come si fa?

Se l’inserimento di un software in catalogo prevede una serie di operazioni tecniche che possono coinvolgere anche il fornitore del prodotto, la dichiarazione del riuso è invece un’operazione molto più rapida che può essere effettuata direttamente da un incaricato dell’Ente pubblico.

La dichiarazione può essere effettuata in diversi modi.

Innanzitutto è importante sapere se il software in questione è presente all’interno del catalogo di Developers Italia o meno.

Nel caso in cui il software fosse presente, per ogni scheda del catalogo è disponibile un link, denominato “La mia amministrazione lo usa”, che conduce ad una pagina contenente le istruzioni valide per completare la dichiarazione.

Se, invece, il software non dovesse ancora essere presente all’interno del catalogo è possibile utilizzare gli strumenti di community messi a disposizione da Developers Italia per segnalare il riuso. Questi sono ad esempio il canale #reuse all’interno dello Slack di Developers Italia oppure la sezione Software Open Source per la PA e Riuso all’interno del Forum. Qui è possibile iniziare una discussione e il Team di Developers Italia interverrà tempestivamente per concordare una soluzione.

Oggi in 663 casi le amministrazioni sono state virtuose utilizzando software open source e dichiarando il riuso di almeno una delle 159 soluzioni disponibili a catalogo. Queste ed altre informazioni sono sempre consultabili in tempo reale grazie alla Dashboard dedicata.

Vuoi scoprire di più? Segui le istruzioni passo per passo e consulta la FAQ dedicata.

Il Team Developers Italia


argomenti

torna all'inizio dei contenuti