Piattaforma abilitante

CIE

Carta d'Identità Elettronica

La nuova CIE è molto più che un documento d'identità: grazie al microprocessore RF può essere letta da dispositivi NFC (es. smartphone) e usata per accedere ai varchi o per creare connessioni sicure (TLS) verso i servizi in rete.

CIE

Intro

La Carta d’Identità Elettronica (CIE) versione 3.0 viene già distribuita in oltre il 90% del territorio italiano a chiunque chieda o rinnovi la carta d’identità.

La CIE non è solo un documento d’identità, ma una tecnologia utile per la realizzazione di nuovi servizi offerti ai cittadini, fruibili anche tramite smartphone e tablet, grazie alla presenza di un microchip NFC. Se pensate che ogni italiano, entro 10 anni, avrà nelle proprie tasche un documento d’identità che è anche un token NFC unico e sicuro, è facile immaginare numerose applicazioni:

  • Varchi elettronici a basso livello di sicurezza, come per esempio l’accesso alla palestra, semplicemente avvicinando la carta ad un lettore.

  • Attraversamento veloce e sicuro di varchi ad alto livello di sicurezza, come per esempio l’accesso agli stadi.

  • Accesso al trasporto pubblico, magari associato ad un portafoglio virtuale per pagare il biglietto.

  • Conferma della presenza sul luogo di lavoro.

  • Check-in in un hotel, senza bisogno di fare fotocopie.

Tutto ciò verrà reso possibile grazie alle funzionalità di identificazione e sicurezza contenute nel microprocessore, le cui specifiche sono aperte e disponibili anche in questa pagina.

Entra nel forum Dialoga su Slack (#cie) (registrati su Slack)

Dati presenti sulla carta

La CIE contiene le seguenti informazioni, che sono accessibili secondo diverse modalità e livelli di protezione:

  • Dati accessibili liberamente: Numero Unico Servizi (NIS)
  • Dati accessibili con scansione MRZ o digitazione CAN: nome, cognome, data e luogo di nascita, sesso, cittadinanza, validità per l’espatrio, fotografia, genitori (nel caso di minorenni), indirizzo di residenza (al momento del rilascio), codice fiscale, numero di serie
  • Dati accessibili con PIN: certificato client
  • Dati accessibili solo a forze dell’ordine: impronte digitali

Per maggiori dettagli consultare questa tabella. Le risorse open source (SDK, esempi) presenti in questa pagina consentono di integrare la lettura di queste informazioni nelle proprie applicazioni.

Risorse

  • Middleware per Windows

    Il middleware consente di usare la carta come strumento di accesso per i servizi web.

  • Middleware per macOS

    Il middleware consente di usare la carta come strumento di accesso per i servizi web.

  • Middleware per Linux

    Il middleware consente di usare la carta come strumento di accesso per i servizi web.

torna all'inizio dei contenuti